Portale Gramwzielone egli sostiene

Nella maggior parte dei paesi industrializzatiMolti proprietari beneficiano di produrre elettricità con pannelli solari installati sul proprio tetto piuttosto che acquistare energia dalla rete. Nei paesi in via di sviluppo, a seconda della rete, l’energia solare è fondamentale per le zone rurali dove non è ancora collegato alla rete elettrica centrale. Questa tecnologia offre un’enorme opportunità per consentire alle persone che vivono lì per la prima volta di utilizzare l’elettricità, e quindi migliorare la qualità della loro vita che non sarebbe riuscita per molto tempo se si passa l’assemblaggio attraverso grandi reti centrali.

Tuttavia, è anche rinnovabile e non esente da problemi ambientali e sociali. La costruzione di grandi dighe e la creazione di grandi piantagioni per la produzione di biomassa passano in molte regioni alle violazioni dei diritti umani e l’espulsione della popolazione locale. La grande biomassa carica anche l’ambiente. L’equilibrio climatico influisce in modo significativo sul clima e sulle sostanze chimiche. 

Pertanto, la trasformazione globale dell’energia 

Non riguarda solo la transizione dai combustibili fossili alle energie rinnovabili, ma anche la creazione di un sistema di approvvigionamento energetico decentralizzato, ecologico e democratico.La quota di energie rinnovabili nel settore mondiale del carburante e dell’energia è in rapida crescita. Sia lo stato che le grandi aziende stanno iniziando a utilizzare le energie rinnovabili. Non è ancora visibile, ma la prospettiva di un completo rifiuto dei combustibili fossili

Pertanto, la trasformazione globale dell'energia .La struttura dell’alimentazione cambia rapidamente. Questo processo è globale, ma molto diversificata di natura regionale. Da un lato, la quota di energia rinnovabile nel bilancio energetico è in aumento, dall’altro-ancora in costruzione nuove centrali a carbone. In Europa i proprietari di centrali elettriche a carbone affrontare difficili a volte-in molti paesi, la capacità di produzione convenzionali centrali è troppo grande, e ora hanno ancora bisogno di affrontare la concorrenza da parte di fonti di energia rinnovabili.

Nel 2014, Il consumo di energia in Danimarca e Germania è stato un minimo storico. I paesi sono riusciti a superare la correlazione tra l’aumento del consumo di energia e la crescita economica. Sono necessari investimenti in vecchie centrali elettriche e criteri chiari per mantenere la purezza dell’aria e aumentare i costi sostenuti dal fornitore di energia.Lo sviluppo delle energie rinnovabili ha chiaramente superato la maggior parte delle previsioni. Già nel 2010 la quota delle energie rinnovabili nel settore energia ha raggiunto un livello tale che molti scenari, progettato all’inizio del XXI secolo, sono stati calcolati solo per il 2020. Le fonti rinnovabili cessano di essere una camera da letto. 

Già il 79% della nuova capacità viene fornito con dispositivi, vento e luce solare. 

In Germania, sempre più comuni stanno progettando di passare completamente alle energie rinnovabili. Attualmente, circa 20 milioni di persone vivono nel 100% delle regioni di energia rinnovabile. Le cooperative che coinvolgono cittadini e cittadini sono la forza trainante della conversione dell’energia verso una soluzione decentralizzata e ambientale al problema dell’approvvigionamento energetico. Attualmente, le fonti rinnovabili rappresentano il 25,8% della produzione di energia elettrica lorda in Germania.Pertanto, il sole, il vento, la biomassa e altri hanno superato per la prima volta il carbone marrone nella categoria delle risorse di carburante e di energia con la quota maggiore nel bilancio energetico tedesco. L ’11 maggio 2014, le energie rinnovabili hanno coperto l’ 80% del fabbisogno energetico della Germania. Fino a poco tempo fa, era assolutamente impensabile, anche nelle giornate di sole e ventose.

Già il 79% della nuova capacità viene fornito con dispositivi, vento e luce solare. Nel 2014. per la prima volta nella storia, più energia è stata prodotta da fonti rinnovabili che da lignite.

Questa nuova realtà richiede l’adattamento dei sistemi energetici perché l’elettricità viene prodotta oggi in luoghi diversi rispetto al passato. Ha bisogno di una maggiore flessibilità da centrali elettriche convenzionali e consumatori per compensare le fluttuazioni nella parte anteriore e solare edificio, e in futuro richiede più potenza per lo stoccaggio.

Le energie rinnovabili si stanno sviluppando non solo in Europa, ma in tutto il mondo. La metà delle” vecchie ” energie rinnovabili, come l’energia dell’acqua o la combustione del legno. Tuttavia, lo sviluppo di nuove energie rinnovabili sta guadagnando slancio: energia fotovoltaica, eolica e geotermica, onde energetiche e biogas. Nelle classifiche internazionali, grandi paesi come Germania, Cina e Stati Uniti sono regolarmente collocati in posti di rilievo. Tuttavia, rispetto alle dimensioni della loro economia, Uruguay, Mauritius e Costa Rica stanno investendo ancora più energia nelle energie rinnovabili. Il fatto che le grandi imprese ad alta intensità energetica, come industria, come Facebook o Google, cominciano ad essere rinnovabili, può essere un segnale anche per le aziende al di fuori del settore. Greenpeace elogia Apple per aver già coperto completamente i propri costi energetici dalle energie rinnovabili.

Speranza per lo sviluppo del vento e del sole

La produzione di massa, lo sviluppo tecnologico e i grandi mercati di vendita riducono rapidamente i costi di produzione, in alcuni casi fino alla metà entro 4 anni. Sempre più spesso, i progetti senza sussidi governativi sono già in fase di realizzazione, poiché le fonti energetiche pagano più dei combustibili fossili.Per l’energia eolica, il 2014 è diventato un record. In tutto il mondo sono installati nuovi generatori eolici con una capacità totale di 51 GW, ovvero il 44% in più rispetto all’anno precedente. Questa crescita è dovuta principalmente alla Cina, dove quasi la metà dei nuovi dispositivi sono collegati alla rete con una potenza totale di 23 GW. Un chiaro aumento a 12 Gw è stato registrato anche in Europa, dove Germania e Regno Unito sono i leader. Dopo i deboli risultati dello scorso anno, gli Stati Uniti hanno accelerato di nuovo (4,8 GW).

Anche il mercato del fotovoltaico è cresciuto in modo significativo. Nel 2014, in tutto il mondo sono state installate nuove apparecchiature fino a 40 GW. La Cina rappresenta circa un quarto dell’intero mercato. Negli Stati Uniti, la produzione è cresciuta di 6 GW-energia solare in grado di coprire la necessità di 4 milioni di famiglie americane. Una chiara tendenza al rialzo si osserva anche in Giappone (9 GW), Europa (7 GW), America Latina e Sud Africa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here